white
white2
show sidebar & content

FERMATA DEGLI AUTOBUS A LIVORNO

 

“Una fermata diversa… un luogo dove incontrarsi”.
Due elementi sono stati pensati per caratterizzare i nuovi scenari urbani: una tettoia, dove ci sono alcune sedute per attendere l’arrivo del mezzo pubblico, e un deposito per le biciclette, elemento indipendente che proprio come un autobus è parcheggiato sotto la pensilina, a ridosso del  marciapiede stradale. Il ruolo aggregativo di tale spazio si esplica mediante l’incontro dei due elementi architettonici. Nella pensilina confluisce il volume del deposito biciclette, che nella testata principale contiene uno spazio chiuso fruibile come postazione wireless o internet point; questi spazi diventano punti di contatto tra le persone. La proposta individua un elemento architettonico facilmente identificabile, pur lavorando con materiali ‘anonimi’ come possono sembrare le bus-station e i depositi, cioè materiali metropolitani, quasi marginali, di cui solitamente la gente diffida.

Data: 2008

Luogo: Livorno

Ente banditore: Città di Livorno

Gruppo di progettazione: Arch. Massimiliano Chinello, Arch. Manuel Donà, Arch. Luigi Marcato, Arch. Matteo Milani