show sidebar & content

NUOVO EDIFICIO UNIFAMILIARE A CODEVIGO

NUOVO EDIFICIO UNIFAMILIARE A CODEVIGO: una lottizzazione nuova come tante, ancora su carta, un singolo lotto di forma trapezoidale, una volumetria massima da rispettare. Questi sono i punti di partenza, il materiale contemporaneo da cui partire col progetto. La proposta è una casa unifamiliare su due piani, precisa, inserita così come pretende il piano di lottizzazione all’interno di un limite di inviluppo.

NUOVO EDIFICIO UNIFAMILIARE A CODEVIGO: la casa si apre a sud con il grande foro porta-finestra della zona giorno. La composizione viene tagliata da un percorso interno-esterno che dall’ingresso della proprietà porta fino al piano primo. Il fronte est d’arrivo si caratterizza per un’operazione di scavo materico che consente di ottenere una loggia coperta al piano primo e un portico al piano terra. I prospetti nord ed ovest, segnati da minime aperture e da innesti volumetrici calibrati, sono molto ermetici.

NUOVO EDIFICIO UNIFAMILIARE A CODEVIGO: una loggia sul fronte d’arrivo al piano terra viene rafforzata dalla presenza di un terrazzino coperto al piano primo. Lo scavo materico è rafforzato dall’uso di due colori nei prospetti. Tali partizioni spezzano la scatola muraria contraddistinta da bucature regolari sui vari fronti.

NUOVO EDIFICIO UNIFAMILIARE A CODEVIGO: gli spazi esterni sono un’estensione dello spazio interno e il verde predomina sulle superfici di pavimentazione. Le aree di parcheggio e manovra sono costituite da erba inframmezzata a masselli di cls autobloccante. Così lo spazio antistante all’apertura a sud sembra un tappeto materico steso su un tappeto verde. Nella logica della lottizzazione le siepi vengono enfatizzate creando una totale privacy dell’edificio.

NUOVO EDIFICIO UNIFAMILIARE A CODEVIGO: la luce buca  la scatola muraria ed entra anche dalla copertura, in corrispondenza di un piano sospeso, ovvero in corrispondenza di un soppalco che affaccia sulla doppia altezza del soggioorno.

STUDIO DI FATTIBILITA’

Data: 2010

Luogo: Cambroso, Codevigo(PD)

Committente: privato

Architetti: Massimiliano Chinello e Luigi Marcato