show sidebar & content

NUOVO EDIFICIO UNIFAMILIARE

NUOVO EDIFICIO UNIFAMILIARE. L’intervento previsto si caratterizza per la semplicità volumetrica: una casa con una copertura ad unica falda che segue la disposizione degli ambienti interni. Al piano terra c’è la zona giorno con alcuni servizi quali la cucina, il bagno, la lavanderia e il garage. Al piano primo c’è la zona notte che occupa, con due camere e un bagno metà superficie rispetto al piano terra. Nel nuovo edificio unifamiliare questi ambienti si collocano sulla parte dove il tetto è più alto e si affacciano sullo spazio centrale dell’abitazione ovvero il soggiorno. Sui lati lunghi dell’edificio l’orizzontalità di facciata è mediata da tagli verticali (le porte finestre). Sui lati corti la composizione prevede uno scavo materico. A sud una facciata scavata consente di ricavare un ampio spazio a portico che illumina con grandi vetrate la zona giorno. A nord invece, nella facciata d’ingresso, il garage è solo accennato dal perimetro del basculante che si mimetizza con il muro essendo dello stesso colore dell’intonaco. Nel verde della campagna si estende il disegno dei fori delle porte che proseguono sul giardino esterno con percorsi che si dileguano gradualmente. Due pergolati allungano e completano il profilo del nuovo edificio unifamiliare senza ingombrare il paesaggio. La realizzazione di un volume unitario con un’unica falda rivolta a sud potrebbe sembrare, sul lato nord una scelta che non tiene bene in conto il senso della proporzione che dovrebbe avere un nuovo edificio unifamiliare residenziale. In realtà la casa è affiancata da due pergolati che non sono parti secondarie bensi elementi che concorrono alla completa armonia del plesso residenziale all’interno del paesaggio preesistente. Il pergolato a nord filtra visivamente l’alto fronte a nord, mentre la pompeiana ad ovest prolunga l’interno dell’edificio all’esterno. Anche i percorsi esterni sono una prosecuzione dello spazio interno che passa attraverso i fori delle porte finestre collocate perimetralmente alla casa. L’idea sviluppata è di pensare alla residenza senza trascurare il paesaggio, ovvero l’idea di saltare continuamente di scala dal generale al particolare e viceversa.

PROGETTO PRELIMINARE

Data: 2014

Luogo: Codevigo(PD)

Committente: privato

Architetti: Massimiliano Chinello e Luigi Marcato