show sidebar & content

PIAZZA COSTITUZIONE SAN BONIFACIO

PIAZZA COSTITUZIONE SAN BONIFACIO. Il progetto si prefigge di mettere in luce un carattere che il luogo già possiede. Ricomporre ed articolare gli elementi – gli edifici, la Piazza, il Corso – che costituiscono il tessuto del centro urbano, in un unico sistema. Una serie di strati sovrapposti disegnano il luogo: a partire dalla piazza esistente, individuata come un vuoto su un tessuto urbano pieno, sono stati aggiunti una griglia pavimentata, inserti di verde  pubblico, un sistema illuminante ed è stato mantenuto il “tappeto” di pietra esistente. La pavimentazione della piazza verrà messa in risalto dalla sostituzione di alcuni cubetti di porfido con elementi in Litracon, (cemento impastato con fibre ottiche); la vasca d’acqua sarà illuminata da una fascia luminosa che correrà lungo tutto il perimetro; numerosi corpi illuminanti verranno collocati a terra al di sotto delle sedute e nelle aiuole. A sorvegliare il luogo ci sono i “totem”: elementi monolitici che si attestano sulle fasce più strette dei percorsi secondari fungendo da corpi illuminanti che seguono il percorso principale. La piazza quindi emerge come spazio vuoto in un tessuto edificato fatto di pieni. Ne deriva che il progetto tende a lasciar libero lo spazio al centro per non comprometterne la funzionalità. Naturalmente libero da parti fisse, può essere articolato flessibilmente con oggetti rimovibili. Prevista come un luogo in cui gli abitanti possano sostare, divertirsi, giocare, socializzare, la piazza offre la possibilità di integrare questa funzione individuale con azioni collettive come feste e cortei, per diventare un luogo di spettacolo in cui si può dar spazio a eventi e accogliere manifestazioni pubbliche di ogni genere. Per questo la divisione degli spazi di Piazza Costituzione a San Bonifacio è stata prevista in modo conseguente, ma anche lasciando la possibilità di reagire all’improvvisazione dinamica della vita collettiva e al ciclo del tempo.

 

Data: 2010

Luogo: San Bonifacio (VR)

Ente banditore: Associazione Giovanile di San Bonifacio

Gruppo di progettazione: Arch. Massimiliano Chinello, Arch. Manuel Donà, Arch. Luigi Marcato, Arch. Matteo Milani, Arch. Elisa Nolo, Arch. Elena Salata, Arch. Diego Alba, Arch. Alberto Campaci

PROGETTO 2° CLASSIFICATO