show sidebar & content

RISTRUTTURAZIONE CENTRO POLIAMBULATORIALE

RISTRUTTURAZIONE CENTRO POLIAMBULATORIALE: un edificio produttivo viene convertito in un centro medico poliambulatoriale. La pelle metallica colorata di rivestimento ridà vita all’edificio rendendolo vibrante all’interno di un contesto grigio. Internamente l’uso di colori  differenti caratterizza aree funzionali diverse. Semplicità stereometrica ed essenzialità cercano di vivacizzare l’ambiente. Fori calibrati e viste ritagliate offrono scorci differenti di paesaggio industriale esterno. Pochi gesti per risollevare un manufatto esistente anonimo e privo di carattere. L’edificio, già esistente, è un anonimo capannone a due piani su una altrettanto anonima zona industriale. L’intervento propone di riscattare il fabbricato dall’anonimato. La volontà è stata di agire sull’esistente con una ristrutturazione dell’edificio che implicasse un miglioramento delle prestazioni energetiche. Pertanto è stato prevista una soluzione di rivestimento del grigio volume mediante una facciata ventilata metallica con pannelli modulari di tonalità verde così da poter supplire alla cronica mancanza, nelle zone industriali, di colore dando una senzazione di pacificazione col paesaggio circostante. Le esigenze funzionali di inserimento di una struttura di ambulatori all’interno di un capannone esistente ha significato l’inserimento di altri elementi quali l’ascensore che si denuncia chiaramente a vista nella facciata principale. All’interno gli interventi previsti mirano a spezzettare lo spazio, a suddividerlo funzionalmente e ludicamente. Questo carattere del gioco, accentuato dai colori vivaci utilizzati, è un modo per rendere più leggera l’atmosfera di un ambiente dove le persone che soffrono e stanno male dovrebbero entrare ed uscire curate fisicamente e anche più serene psicologicamente. La ristrutturazione del’edificio è anche una possibilità per rendere vivo il nuovo centro poliambulatoriale sia durante il dì che durante la notte. In particolare l’inserimento di luci sotto la pelle traforata della facciata ventilata consente di rendere l’architettura vivace e viva anche dopo il tramonto.

STUDIO DI FATTIBILITA’

Data: 2014

Luogo: Padova

Committente: privato

Architetti: Massimiliano Chinello, Luigi Marcato, Matteo Milani